Astronomia con neutrini di alta energia.

Spurio M.

Relazione su invito
III - Astrofisica
Aula GSSI Rettorato - Auditorium - Martedì 24 h 17:30 - 19:30
» Download abstract

L'astrofisica multi-messaggera consiste nell'osservazione coordinata del cosmo tramite le diverse sonde sperimentali che, negli ultimi decenni, si sono aggiunte a quelle elettromagnetiche. Queste sonde includono i raggi cosmici carichi, i raggi gamma di energia più elevata, le onde gravitazionali e i neutrini. I neutrini rappresentano un aspetto fondamentale dell'approccio multi-messaggero poiché non sono deflessi dai campi magnetici (come i raggi cosmici carichi), non sono attenuati dalle interazioni cui sono soggetti i raggi gamma, e possono essere prodotti da meccanismi anche diversi da quelli che producono onde gravitazionali. Tuttavia, osservare neutrini cosmici è estremamente difficile, richiede rivelatori giganteschi ed enormi sforzi tecnologici. La presentazione illustrerà lo stato sperimentale attuale con i telescopi in funzione (IceCube al Polo Sud; ANTARES nel Mediterraneo; GVD in Russia), le prime indicazioni positive di neutrini cosmici diffusi e di neutrini associati a sorgenti osservate con raggi gamma, e le prospettive per i prossimi anni con il telescopio di neutrini KM3NeT attualmente in costruzione nel Mar Mediterraneo.

Società Italiana di Fisica - Via Saragozza 12 40123 Bologna P.IVA 00308310374 | credits