Il reattore sperimentale RB-1 di Montecuccolino: Il Chicago-Pile italiano.

Casali F.

Relazione su invito
VII - Didattica e storia della fisica
Aula A105 e A224 - Mercoledì 13 h 09:00 - 13:00
» Download abstract

Nel 1957, su iniziativa del Prof. Puppi ---con la collaborazione del Prof. Ferretti (dell'Istituto di Fisica dell'Università di Bologna) e del Prof. Dore (Preside della Facoltà di Ingegneria)--- fu creata la Scuola di Specializzazione di Ingegneria Nucleare. Lo scopo era la realizzazione di un centro interdisciplinare in cui giovani chimici, ingegneri e fisici potessero collaborare per la progettazione e conduzione di reattori nucleari. Per dare sostanza all'iniziativa, in località Montecuccolino, nelle immediate vicinanze della città, fu progettato e realizzato dai giovani della Scuola un reattore sperimentale a potenza zero, moderato a grafite, denominato RB-1 (Reattore Bologna 1). Recentemente è stata rinvenuta una pellicola cinematografica che mostra le prime esperienze in RB-1 (1963), analogamente al Progetto Chicago-Pile. La presentazione, che avrà come riferimento tale filmato, riguarderà le ricerche in RB-1 per vari tipi di reattori, ricerche che durarono per oltre 25 anni, fino alla chiusura del nucleare in Italia.

Società Italiana di Fisica - Via Saragozza 12 40123 Bologna P.IVA 00308310374 | credits