L'aerologia militare italiana dai primordi alla Grande Guerra.

Linguerri S.

Comunicazione
VII - Didattica e storia della fisica
Aula A105 e A224 - Mercoledì 13 h 09:00 - 13:00
» Download abstract

Questo contributo presenta aspetti delle vicende scientifiche e istituzionali dell'aerologia italiana dalle origini (1884) alla Grande Guerra, con particolare riferimento al Regio Servizio aerologico italiano. Sorto nel 1913 grazie a una convenzione tra il Comitato Talassografico Italiano e il Ministero della Guerra, la sua storia si interseca con quella di alcuni enti nazionali civili e militari, tipo l'Ufficio Centrale di Meteorologia e Geodinamica, l'Osservatorio aerologico dell'Esercito in Vigna di Valle e istituzioni internazionali come l'International Commission for Scientific Aeronautics, e con noti pionieri dell'aeronautica italiana, come Maurizio Moris e Gaetano Crocco, nonché con scienziati di spicco: Pietro Blaserna e Vito Volterra.

Società Italiana di Fisica - Via Saragozza 12 40123 Bologna P.IVA 00308310374 | credits