Facce diverse delle deformazioni idrologicamente indotte ad alcune centinaia di metri di profondità.

Amoruso A., Costa R., Crescentini L.

Comunicazione
IV - Geofisica e fisica dell'ambiente
GSSI Ex ISEF - Aula D - Mercoledì 25 h 10:00 - 13:00
» Download abstract

Recentemente ha assunto sempre maggior rilievo lo studio delle deformazioni causate da processi idrogeologici, sia per il loro interesse intrinseco, sia perché possono essere attribuite ad altre cause, quali fenomeni precursori di eventi sismici. Gran parte degli studi riguardano deformazioni superficiali, misurate tramite tecniche GPS o DInSAR. Qui saranno presentate osservazioni effettuate a profondità di alcune centinaia di metri tramite interferometri laser ad alta sensibilità, operanti in ambiente carsico nei Pirenei. Le osservazioni mostrano una varietà di comportamenti riconducibili a fenomelogie diverse, quali ad esempio il carico nevoso, l'infiltrazione lungo faglie prossime agli strumenti, il carico idrostatico in corsi d'acqua.

Società Italiana di Fisica - Via Saragozza 12 40123 Bologna P.IVA 00308310374 | credits