Le galassie ospiti dei gamma-ray bursts e delle supernove super luminose.

Savaglio S.

Relazione su invito
III - Astrofisica
Aula 32B-3 - Giovedì 20 h 09:00 - 13:00
» Download abstract

I gamma-ray bursts (GRBs) e le supernove super luminose (SLSNe) sono le esplosioni più energetiche dell'Universo. Nei primi, l'emissione di raggi gamma (di durata che va da qualche centesimo di secondo fino a poche ore) è generata dalla esplosione dovuta al collasso gravitazionale di stelle massicce o dalla fusione di oggetti compatti (stelle di neutroni e/o buchi neri). Le seconde sono esplosioni estremamente rare e perciò sono state scoperte molto recentemente. Grazie alla loro luminosità estrema, i GRBs sono utilizzati per investigare l'universo locale e quello lontano, fino ad arrivare ai suoi albori. Osservazioni recenti mostrano che le galassie ospiti più vicine sono relativamente piccole, hanno un basso arricchimento chimico e un tasso di formazione stellare abbastanza elevato. A distanze più grandi invece i GRBs succedono in galassie più grandi e più mature. Le galassie ospiti delle SLSNe sono ancora in numero esiguo rispetto ai GRBs, ma sembrano essere casi estremi e simili alle galassie dei GRB vicini. Le ragioni di questi risultati contrastanti sono l'oggetto del nostro interesse scientifico.

Società Italiana di Fisica - Via Saragozza 12 40123 Bologna P.IVA 00308310374 | credits