Test di precisione del modello standard a LHC.

Bianchini L.

Relazione su invito
I - Fisica nucleare e subnucleare
Aula Palazzo dell'Emiciclo - Sala Ipogea - Mercoledì 25 h 16:30 - 19:00
» Download abstract

I collider adronici sono luoghi dove l'incertezza intrinseca del protone e dei calcoli perturbativi di QCD, congiunti alla presenza di pile-up, rendono assai complesse quelle misure di precisione, quali la massa del bosone $W$ e l'angolo di mixing, che potrebbero testare il settore elettrodebole del modello standard oltre i limiti attuali. Resta tuttavia una cosa notevole il fatto che gli esperimenti ATLAS e CMS a LHC abbiano già registrato più bosoni $W$ e $Z$ di qualunque altro collider del passato. Nuovi scenari, solo in parte esplorati, si aprono grazie a questa mole di dati. Per sfruttarla a pieno, tuttavia, un importante lavoro sperimentale ed un continuo progresso teorico si rendono necessari. In questa comunicazione riassumerò i principali risultati ottenuti finora a LHC nel contesto delle misure di precisione, le problematiche emerse e residue, e le prospettive per i prossimi anni.

Società Italiana di Fisica - Via Saragozza 12 40123 Bologna P.IVA 00308310374 | credits