Procedure di test e caratterizzazione di fotomoltiplicatori al silicio per applicazioni fotometriche in ambito astrofisico.

Ambrosi G., Ambrosio M., Aramo C., Bertucci B., Bissaldi E., Bitossi M., Boiano A., Bonavolont√° C., Caprai M., Consiglio L., Di Venere L., Fiandrini E., Giglietto N., Giordano F., Ionica M., Licciulli F., Loporchio S., Pantaleo F.R., Paoletti R., Rugliancich A., Tosti L., Vagelli V.

Comunicazione
III - Astrofisica
Aula GSSI Rettorato - Auditorium - Giovedì 26 h 09:00 - 12:30
» Download abstract

I fotomoltiplicatori al silicio (SiPM) costituiscono una categoria di sensori a stato solido molto richiesti in esperimenti a bassissime intensità luminose e dove risultano fondamentali alta precisione temporale $O(ns)$ e ingombro minimo. Questi sensori risultano particolarmente adatti per equipaggiare le camere di telescopi Cherenkov di nuova generazione. In collaborazione con la Fondazione Bruno Kessler (FBK), moduli composti da 16 SiPM NUV-HD Low-CT sono stati assemblati nei laboratori INFN per essere integrati nel piano focale del prototipo di telescopio Schwarzschild-Couder (SCT) di CTA. In questo contributo verranno descritte le procedure di assemblaggio e test di tali dispositivi.

Società Italiana di Fisica - Via Saragozza 12 40123 Bologna P.IVA 00308310374 | credits