Il piano strategico della fisica nucleare in ambito europeo.

Bracco A.

Relazione generale
I - Fisica nucleare e subnucleare
Aula Laboratori Nazionali del Gran Sasso - Giovedì 26 h 15:45 - 16:30
» Download abstract

La fisica nucleare si concentra sullo studio della struttura (e interazioni) dei nuclei, dei loro costituenti e della materia nucleare in condizioni estreme. Un ruolo chiave della fisica nucleare è quindi comprendere l'evoluzione dell'universo partendo dalle interazioni dei quark nell'universo estremamente caldo e denso per creare combinazioni di adroni fino alla generazione delle strutture stellari in cui hanno luogo diversi processi di nucleosintesi. La struttura intricata e la stabilità variabile di questi nuclei, insieme alle reazioni nucleari che possono subire, dettano la loro abbondanza nell'universo e quindi sulla terra. Questi studi complessi sia per quanto riguarda gli esperimenti che le previsioni teoriche sono accompagnati dallo sviluppo di applicazioni in diversi campi che sfruttano le peculiarità uniche delle tecniche nucleari. Il coordinamento e la pianificazione a livello europeo della ricerca nel campo della Fisica nucleare, che richiede infrastrutture di diverso tipo e dimensione che forniscano fasci di ioni e radiazione gamma da energie a partire da pochi keV fino a TeV, avviene con la guida del comitato NuPECC (Nuclear Physics European Coordination Committee). Questa relazione presenterà una sintesi dei problemi centrali nell'ambito della fisica nucleare e il piano strategico europeo per le infrastrutture di ricerca partendo da quelle esistenti a quelle in fase di costruzione o pianificate mettendo in evidenza la loro competitività in ambito mondiale.

Società Italiana di Fisica - Via Saragozza 12 40123 Bologna P.IVA 00308310374 | credits