Modifiche in un rice-trasmettitore a modulazione di ampiezza AM per una esplorazione geofisica fine del sottosuolo orientata in particolare alla ricerca di falde d'acqua.

Valli F.

Comunicazione
IV - Geofisica e fisica dell'ambiente
GSSI Ex ISEF - Aula D - Venerdì 27 h 09:00 - 12:00
» Download abstract

Si propone un sistema ricetrasmittente modulato in ampiezza con frequenze variabili e determinate $\langle\Psi_{A}M\rangle = \langle\Psi_{p}\rangle + \langle\Psi_{m}\rangle$.$ I segnali $\langle\Psi_{AM}\rangle_i{ss} = \langle\Psi_{p}\rangle_{ss} + \langle\Psi_{m}\rangle_{ss}$ riemessi dal sottosuolo contengono l'informazione degli strati sottostanti; dal suolo fino agli strati riflettenti profondi. Sottraendo al segnale di partenza il segnale emerso dal suolo $\langle\Psi_i{AM}\rangle -\langle\Psi_{AM}\rangle_{ss} = \langle\Psi_{AM}\rangle_{R}$ si ottiene una immagine dello strato sottostante. I dettagli misurati sono funzione della potenza, della frequenza e del tempo di acquisizione. Orientativamente $d = \frac

Società Italiana di Fisica - Via Saragozza 12 40123 Bologna P.IVA 00308310374 | credits