La scienza e la sua storia: il caso dell'astronomo Giovanni Virginio Schiaparelli.

Roero S., Tucci P.

Comunicazione
VII - Didattica e storia della fisica
Aula GSSI Ex ISEF - Sala Rossa - Lunedì 23 h 15:00 - 19:00
» Download abstract

La Storia dell'Astronomia antica di G.V. Schiaparelli (1835--1910) costituisce tuttora, a quasi un secolo di distanza dalla sua pubblicazione nel 1925--1927, uno strumento di riferimento per gli storici contemporanei della scienza. L'interesse per la Storia dell'Astronomia antica fu coltivato dall'astronomo sin da giovane. A partire dal 1855, appena ventenne, iniziò a stendere il primo libro di una Istoria delle Matematiche che, nelle sue intenzioni, doveva articolarsi in cento capitoli che andavano dalla preistoria fino ai suoi tempi. Tutto ciò è testimoniato in un quaderno di oltre 150 pagine nel quale sono riportati, oltre agli eventi più significativi, riassunti delle più importanti opere consultate e commenti su di esse. Sebbene il piano dell'opera fosse stato fortemente ridimensionato --- tant'è che nel 1880 l'autore annotava: Prima si contava di fare l'istoria di tutte le Matematiche, ma poi si limitò il piano dell'antica Astronomia e specialmente a quella dei Greci. --- purtuttavia la Storia dell'Astronomia antica fu oggetto continuo della sua attività di ricerca, testimoniata dai saggi che pubblicò nel corso degli anni: I precursori di Copernico nell'antichità (1873), Le sfere omocentriche di Eudosso, di Callippo e di Aristotele (1874), Osservazioni e calcoli dei babilonesi sui fenomeni del pianeta Venere (1906) etc. La recente pubblicazione dei Diari da lui scritti tra il 1857 e il 1859, quando trascorse a Berlino un periodo di studio presso la locale Università, evidenzia come l'approfondimento della Storia fosse un elemento costitutivo della sua formazione di astronomo. I Diari berlinesi ci mostrano come, oltre a seguire il corso di Storia delle Scienze di Poggendorff e gli $excursus$ storici che i docenti dei vari corsi inserivano nelle loro lezioni, Schiaparelli dedicò una parte rilevante dei suoi studi ai più importanti testi e articoli di Storia che venivano pubblicati.

Società Italiana di Fisica - Via Saragozza 12 40123 Bologna P.IVA 00308310374 | credits